Porto Diélette

Partager
Versione stampabileSend by email

Current Size: 100%

Un po' DI STORIA…


In origine porticciolo di arenamento, il primo molo di Diélette fu costruito, nel 1731, su ordine dei marchesi di Flamanville. Alcuni decenni più tardi, Porto Diélette accoglie il tonnellaggio più elevato di tutta la Manica, grazie all’estrazione del famoso granito delle cave della zona. Questo granito, molto richiesto dai costruttori, servì, tra l’altro, nel 1837, a fabbricare il selciato che è ancora possibile ammirare oggi sulla Place de la Concorde di Parigi.
Conosciuta anche per la sua antica miniera sottomarina di ferro, chiusa definitivamente nel 1962, la frazione di Diélette ha conservato la sua atmosfera pittoresca.
Situata sul lato nord di Capo Flamanville, la frazione svetta sul porto, che conservò il suo aspetto di porticciolo di pesca fino al 1996, quando iniziarono i lavori di ristrutturazione.

 

IL PORTO TURISTICO


Oggi essenzialmente destinato ai diportisti, con i suoi 460 anelli d’ormeggio, Porto Diélette accoglie ogni anno più di un migliaio di barche provenienti da ogni parte del mondo. Si tratta di uno scalo molto apprezzato dai marinai che desiderano oltrepassare il Raz Blanchard alla punta di La Hague per recarsi poi a Cherbourg e nel Mare del Nord, nonché di un luogo di villeggiatura ideale per gli amanti della natura, che si diletteranno durante splendide escursioni lungo i numerosi sentieri dei dintorni.

Grazie all’installazione di infrastrutture “pulite” e a una gestione rispettosa dell’ambiente, Porto Diélette è premiato da numerosi anni dall’attribuzione della Bandiera Blu.

I suoi ristoranti accolgono i numerosi turisti lungo tutto l’arco dell’anno, così come i negozi a vocazione nautica (forniture navali e velistiche).

D’estate, un mercato dei prodotti locali è organizzato ogni domenica mattina. Navette gratuite a destinazione di Flamanville e Les Pieux sono messe alla disposizione delle persone interessate e un Punto Informazioni Turistiche è aperto all’interno della Stazione Marittima.

Numerose manifestazioni sono inoltre organizzate periodicamente a Porto Diélette, che vede anche, ogni anno, il passaggio del Giro a Vela dei Porti della Manica.

VersO LE ISOLE DEL CANALE

 

Uno dei mezzi più semplici per visitare le Isole del Canale , è quello di prendere la nave a Porto Diélette, per recarsi ad Alderney, Guernesey, JerseySark. Due compagnie marittime propongono gli itinerari sottostanti:


Isole della Manica Express a bordo del "Victor Hugo"
È possibile prenotare i biglietti corrispondenti nei vari Punti Informazioni Turistiche della regione: Les Pieux, Beaumont-Hague, Goury  e Diélette (in estate).

Vedette del Cotentin a bordo dell’“Esquina” e del “Fundi”: www.vedettesducotentin.com

IL CENTRO NAUTICO


Anch’esso situato nel cuore di Porto Diélette, il Centro Nautico di Diélette propone numerose attività, come catamarano, deriva, windsurf o kayak da mare.

Grazie a formule adattate alle varie esigenze e a una grande scelta di mezzi, il Centro Nautico permette a ogni persona di praticare le sue attività nautiche preferite, secondo le sue voglie.